Esco a fare due passi alla ricerca di “Fili di felicità”

Questo libro (o meglio questo e-book ) è nato un giorno in cui mio figlio  Lorenzo , mentre giocava nel giardino di un centro commerciale ad un certo punto, corre verso di me chiedendomi qualche spicciolo. Alla domanda di cosa ne dovesse fare, risponde con due occhi luccicanti di umanità, ” Voglio far felice un cagnolino “. Gli spiccioli gli servivano per comprare del cibo a ” fulvetto “; aveva battezzato così quel cane randagio che gli si era avvicinato mentre giocava.

Con estrema dolcezza ed euforia teneva vicino a se quel cagnolino: lo guardava, l’accarezzava, gli parlava. Ad un certo punto il mio fanciulletto si zittisce. Quando Lorenzo sta così in silenzio, io sento una dolce paura, perchè so che mi sta per porre  una domanda difficilissima a cui dovrò rispondere. E la domanda puntualmente, arrivò:

Papà, perchè gli uomini non sono felici quanto” fulvetto “?

Ad un bambino di sei anni e mezzo, non potevo certamente rispondere la prima cosa che mi venisse in mente. Allora gli ho risposto: “Guarda, Lorenzo, è una domanda difficile ma cercherò di risponderti. Non adesso, lasciami un pò di tempo e risponderò alla tua domanda.

Nel frattempo, intorno a noi si radunò un pò di gente che guardava felice quel bambino “felice” (che, a sua volta, aveva donato felicità).

 Ci ho pensato molto, ma poi da “buon matematico” ho sintetizzato dicendo, che la felicità totale non esiste , ma esistono tante piccole felicità. Allora ho deciso di rispondere alla domanda di mio figlio attraverso emozioni positive racchiuse nell’ebook intitolato ” Fili di felicità

.

La particolarità di questo ebook, risiede nel fatto che nello scrivere le storie che inglobano le piccole dolcezze della vita, mi sono ispirato ai vostri blog (quindi vi citerò,svrivendo gli appositi link). Spero che ciò vi renderà felice.

A presto

Massimiliano De Maio

Se sei curioso di leggere il mio libro, lo puoi trovare al seguente link

 

 

30 GIORNI GRATIS DI KINDLE ILLIMITED

30 GIORNI GRATIS DI KINDLE ILLIMITED

Pubblicità

Come dare una spinta ai propri articoli

 

My ebook

Fili di felicità

 

Il vero blogger scrive articoli in continuazione e vorrebbe che questi articoli venissero letti e commentati. Un buon metodo è quello di condividere tali articoli su vari social  Su Facebook, Twitter, Google+ ecc.

Come fare? leggi un mio post precedente!

Condividere un nostro articolo sui social è di fondamentale importanza per diffondere la nostra voce sui social, quindi non devono mai mancare i pulsanti di condivisione per i social network.

Ogni argomento che trattiamo sicuramente avrà un riscontro sui social network, nei forum quindi questo modus operandi potrebbe fungere da centro di aggregazione.

Non sottovalutiamo la rubrica della nostra posta elettronica per invitare i nostri contatti passati ed in itinere. Il modo intelligente potrebbe essere quello di filtrare i contatti e invitare solo coloro che potrebbero essere interessati all’argomento. Nel messaggio non abbiate paura a invitare il potenziale lettore a leggere il post e a condividerlo in rete , commentarlo ed iscriversi al blog per rimanere aggiornati sulle prossime novità che proporrete.

 

Grazie per essere arrivato fin qui!!!

Fai un commento al mio libro(ti va?)

My ebook

Fili di felicità

https://www.amazon.it/gp/product/B07B2ZQ683/ref=as_li_tl?ie=UTF8&camp=3414&creative=21718&creativeASIN=B07B2ZQ683&linkCode=as2&tag=massimilia00e-21&linkId=3b9557d1b73ff88b5c87e6da61632b8c

 

La penna Bic, per scriverti ti Amo

Quanti di voi  l’hanno usata ai tempi della scuola?

La magica penna “Bic”( nerablu, verde, rossa che differenza fa ).

Si prendeva il tappo e lo si spezzava sul banco; durante le lezioni  la si mordeva al punto tale da renderla indecente. Sebbene, intera, mezzana, rinsecchita ( la pompetta) continuava a fare sempre il suo dovere.

La  ” Bic” ,come un filo invisibile ci univa ed attraverso il suo inchiostro fissava, le nostre emozioni,  i nostri pensieri ed i nostri sogni su quei fogli bianchi. (A volte anche sul banco di scuola: diciamocela tutta! )

Io  ho ripreso in mano quella penna, riappropriandomi di quello spirito di un tempo,  per scrivere tante pagine nel mio blog per poi condividerle con tutti coloro che vorranno leggerle, commentarle o criticarle.

Ti è piaciuto questo articolo?

Sono contento, perché ci metto passione in ciò che faccio!

Se tu sei come me, che ne dici di condividere il mio blog con i tuoi amici.

 

#celafaremo:La nostra parte migliore

Distrazioni ci avvolgono: ciechi davanti alle nostre potenzialità e così svegli di fronte a quelle altrui. Tutto quel che creiamo , diciamo, facciamo è una parentesi tonda racchiusa tra le quadre o le graffe dell’altro.

Ciascuno è attonito di fronte al successo o alla luce che avvolge quella persona, ma non vede il proprio cambiamento , il proprio progredire, il proprio a(e)stro.

Non facciamo in modo che prevalga la nostra parte peggiore e  che gonfi le vele della paura, della demotivazione e dell’inerzia. Continuiamo, continuiamo e ancora continuiamo per la nostra strada, ascoltando il nostro cuore e sfiorando la nostra parte migliore. Scoprendo dolcemente che essa è unica e soltanto nostra (e di nessun altro!): un patrimonio che genera patrimonio.

Diamole ancora fiducia(ancora una volta), ci ripagherà! Essa: può tenere la  testa salda nel vortice di un valzer elettrizzante; può sfidare il chiaro di luna, lungo sentieri soavemente profumati; può scavalcare un cancello senza pericoli, attraversare una siepe spinosa senza impigliarsi, può scendere lungo un sentiero sdrucciolevole senza cadere; può ascoltare le sirene tenendo sempre il timone fermo

(LA NOSTRA PARTE MIGLIORE:#celafaremo).

 

Una nuova gara è iniziata.Corri ragazzo,corri!

Vorrei che quello che ho fatto qualche giorno fa, lo faceste anche voi. Annotare i successi riscontrati(piccoli o grandi che siano…) su un taccuino: successi che riguardano della mia vita. Annotare i propri successi è un atto molto importante, tale gesto dona positività. I successi rappresentano stelline luminose che formano costellazioni galoppanti verso la strada del successo. Uno dei successi che ho scritto e che voglio condividere con voi è quello di essere diventato migliore, gustando un sapore speciale della vita. La turbolenza è parte integrante della nostra vita, il sentirsi di sbandare su una strada, che non ti appartiene, è un evento fisiologico che investe quasi tutti gli esseri umani; ma la cosa importante è essere sempre se stessi e riprendere a camminare sulla strada maestra. Riprendersi la propria libertà e seguire la propria strada ti rende ricco, una ricchezza  interiore brillante che illumina ogni tuo passo, evitando pietre e buche sotto le tue scarpe. I successi bisogna averli sempre in tasca, i successi nessuno potrà mai portarteli via.Concentratevi su tali  successi, assaporateli fino in fondo, fino al punto di  solleticare l’anima.. Ricordare i  successi passati aiuta a rendere migliori quelli successivi.

Personalmente sto lavorando ad un nuovo progetto editoriale, il precedente però non l’ho dimenticato:

Nautilus Village all’interno dell’Ecoparco del Mediterraneo

Di recente sono stato al Nautilus Village un villaggio turistico che si trova a Castel Volturno in provincia di Caserta. Vi consiglio di visitare quest’oasi naturale soprattutto se  i vostri ragazzi amano lo sport e la natura.

Sin dal primo passo nell’entrare in questo parco(uno dei più belli d’Italia) sono rimasto incantato nell’assistere al volo di numerose specie di uccelli che attraversano questo paradiso, sostando attorno ai laghi presenti.

Il personale del villaggio costituito da un team di educatori e di animatori altamente qualificati  offre ai nostri ragazzi momenti di svago dedicati allo sport quali: canoa, rugby, tennis, tiro con l’arco, calcetto, pallavolo, beach volley e attività ludico-ricreative quali bird watching, passeggiate nel parco in piccoli gruppi a piedi o in bicicletta.

Il Nautilus Village, offre una serie di servizi tra questi le gite didattiche e campo scuola.

Con la Gita giornaliera i ragazzi saranno accompagnati nella visita dei siti archeologici e naturalistici dei Campi Flegrei e proseguiranno la giornata all’insegna dello sport e del contatto con la natura affidati allo Staff Nautilus, formato da animatori professionisti e di esperienza.
Il Campo scuola propone invece due o più giorni da trascorrere con attività ludiche e sportive abbinando
la conoscenza del territorio dei Campi Flegrei.
L’obiettivo del Campo scuola è di favorire la relazione e l’affiatamento tra i compagni e tra questi e i loro docenti.
I ragazzi affronteranno sfide e svilupperanno le proprie capacità vivendo emozioni indimenticabili in un contesto
familiare e sicuro.

 

Se vuoi scoprire altri servizi, ti invito a visitare il loro sito

www.nautilusvillage

 

Perchè mi piace il mio lavoro?

Articolo scritto da Laura Marone, titolare del portale vacanzeinvendita

00009-MALDIVE-1

Ho viaggiato molto nella mia vita, le vacanze sono sempre state per me molto importanti, ero continuamente pronta ad organizzarne una e quando non potevo permettermi di partire per un lungo periodo, mi accontentavo di un weekend. Frequentare altri luoghi, mi faceva sentire una cittadina di questo pianeta, non solo una ragazza di Roma.

Da qualche anno mi occupo di vacanze, affitto appartamenti a Venezia e in Sardegna, ma organizziamo anche crociere in barca a vela in quasi tutti i mari del mondo. Che sia per una settimana o un weekend, mi piace dare il mio contributo per questi “Fili di Felicità” che tanto ho cercato nella mia esistenza.

La scelta è stata inizialmente per la Sardegna. Amo il mare e sopratutto quello che circonda questa splendida isola, i suoi colori mettono allegria e danno serenità. Chi visita quei luoghi, torna a casa rigenerato e col desiderio di tornarci il prima possibile. Il mare, il cibo, la gente, con le sue tradizioni, la rendono speciale. Se avrete la fortuna di arrivare in nave all’alba, i colori e le luci, vi lasceranno senza fiato. E’ un luogo da visitare e vi stupirà scoprire ad agosto, alcune spiagge quasi deserte.

E poi c’è Venezia, dove in parte sono cresciuta, definito il salotto d’Italia! Città d’arte per eccellenza, ma anche romantica e magnifica con i suoi canali, la laguna e gli innumerevoli eventi che da sempre richiamano a se, milioni di turisti ogni anno.

In questo magico scenario, in mezzo a quelle strette calli e i suoi tanti ponti, potrete rivivere la storia e sentirvi partecipi di qualcosa di unico al mondo.

Articolo scritto da Laura Marone, titolare del portale vacanzeinvendita

 

I dieci libri più venduti del momento

CHI HA GIA’ LETTO UNO DI QUESTI LIBRI?

 

1.La giostra dei criceti

La giostra dei criceti parla di una rapina, organizzata con grande macchinazione da quattro balordi della mala romana René, Franco, Cinese e Cencio, hanno…

I protagonisti di questo libro sono una donna, Trudy, suo marito John Cairncross, editore e poeta, e l’amante di lei, Claude, agente immobiliare senza troppi scrupoli. Un triangolo destinato..

 

La protagonista una trentenne napoletana che vive nei Quartieri Spagnoli è una giovane onesta, combattiva, abituata a prendere a schiaffi la vita. Fa l’avvocato,…
Un uomo e una donna in età avanzata si innamorano e riescono a condividere sogni e speranze. Nella cornice….

Esiste un metodo per la felicità duratura? Si può imparare il faticoso mestiere di vivere giorno per giorno in modo da farne addirittura un’arte della…

 

L’autore Giuseppe Cloza descrive un immaginario viaggio di avvicinamento al buddismo di Nichiren Daishonin e alla organizzazione della Soka Gakkai che lo diffonde in Italia e…

 

Questo libro nasce all’alba. Precisamente all’alba di due giorni che, con il Brexit e l’elezione di Trump, hanno cambiato la nostra storia. Siamo…

 

Quasi Niente è un’immersione totale nella cultura montanara, tra aneddoti, riflessioni, storie e personaggi destinati a lasciare il segno. Una…

 

9. Qualcosa 

La Principessa Qualcosa di Troppo, fin dalla nascita, rivela di possedere una meravigliosa, ma pericolosa caratteristica: non ha limiti, è…

 

Immagina che la polizia arrivi a casa tua e ti mostri una foto in cui tu – con i capelli di quel tuo rosso inconfondibile, il tuo cappotto blu -…

Ti piacerebbe scrivere un articolo per celapossiamofareblog?

Vuoi collaborare con questo blog?

Hai argomenti da segnalarci?

Scrivi alla redazione

Come inserire il widget akismet

Il  Widget akismet(appearance→widget) inserito nella sidebar mostrerà il numero di commenti spam bloccati.Un esempio grafico di questo widget è il seguente:

Tale widget funge da deterrente per coloro che hanno cattive intenzioni nel commentare; pensate all’adesivo satellitare per auto incollato sul vetro della nostra auto: il ladro passa all’auto successiva.