LA NOSTRA PARTE MIGLIORE

Distrazioni ci avvolgono: ciechi davanti alle nostre potenzialità e così svegli di fronte a quelle altrui. Tutto quel che creiamo, diciamo, facciamo è una parentesi tonda racchiusa tra i quadre o il graffe dell’altro.

Ciascuno è attonito di fronte al successo o alla luce che avvolge quella persona, ma non vede il proprio cambiamento, il proprio progredire, il proprio a (e) stro.

Non facciamo in modo che prevalga la nostra parte peggiore e che diavolo le vele della paura, della demotivazione e dell’inerzia. Continuiamo, continuiamo e ancora continuiamo per la nostra strada, ascoltando il nostro cuore e sfiorando la nostra parte migliore . Scoprendo dolcemente che essa è unica e unica nostra: un patrimonio che genera patrimonio.

Diamole ancora fiducia ( ancora una volta ), ci ripagherà! Essa: può tenere la testa salda nel vortice di un valzer elettrizzante ; può sfidare il chiaro di luna , lungo sentieri soavemente profumati ; può scavalcare un cancello senza pericoli, attraversare una siepe spinosa senza impigliarsi, può scendere lungo un sentiero sdrucciolevole senza cadere; può ascoltare le sirene tenendo sempre il timone fermo ( LA NOSTRA PARTE MIGLIORE ).

Ti va di leggere il mio libro?

Pubblicità

Intervista al titolare dell’Agriturismo “Casale la Monticella” di Pontelatone

Mi piace mangiare bene o meglio mi piace degustare. Quando mi trovo davanti ad un ristoratore oppure ad uno chef che fa il suo lavoro con passione, i piatti che mi presenta li gusto con il maggiore desiderio.

Domenica 02/04/2017 ho incontrato Mimmo ristoratore nella provincia di Caserta,  titolare dell’agriturismo “Casale la Monticella” immerso nello splendido verde delle colline di Pontelatone(Ce).

Mimmo insieme a suo fratello Nicola ha realizzato un sogno quello di aprire un agriturismo quattro anni fa.

Ho desiderato intervistare Mimmo perchè ho letto nei suoi occhi il suo amore e la sua professionalità per questo mestiere di grande spessore e soprattutto, ho riscontrato in lui quell’accento di  “Fare bella figura nei confronti dei suoi clienti”

Domanda: Mimmo,  a cosa devi la tua passione e il tuo successo?

Risposta: Il fatto di avere una famiglia unita e di lavorare con sacrifici e scrupolosità.

Domanda: Come e quando nasce il tuo Agriturismo?

Risposta: L’agriturismo nasce  quattro anni fa grazie ad una idea di mio padre. L’idea è piaciuta così tanto alla nostra famiglia che ci siamo messi subito al lavoro per realizzarla.

D: Mimmo, si parla molto di imprenditoria giovanile, Che cosa consiglieresti ad un giovane che vorrebbe intraprendere la tua stessa attività?

R: a qualche amico che me lo chiede, rispondo sempre alla stessa maniera: premesso che è un’ attività faticosa perchè non esistono orari, consiglio di armarsi di molta umiltà e spirito di sacrificio. Fare il ristoratore significa essere  cuochi, camerieri, psicologi, ragionieri e lavapiatti. Insomma bisogna saper far tutto.

Per maggiori informazioni Vi invito a visitare il loro sito

casalelamonticella

Perchè Marco ha scelto un auto a noleggio?